foto dionigi
home
curriculum
scrivimi
Domenica, 17 dicembre 2017

"I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi" (art. 34 della Costituzione).
Ivano Dionigi Candidato Rettore Università di Bologna 2009 2012 - Unibo
header
Stampa la pagina
   
programma
Amministrazione
  Didattica e Formazione
     Dottorato di Ricerca
Edilizia
  Facoltà Medica
      Internazionalizzazione

Multicampus
   Programmazione ruoli
      Questione studentesca
Ricerca e Trasferimento tecnologico
   Risorse
      Statuto


Dottorato di ricerca

Uno degli impegni primari dell'Ateneo dovrà essere quello di garantire la vitalità e il potenziamento dei Dottorati di Ricerca, per una duplice considerazione: a livello internazionale esso è un titolo imprescindibile, e le nostre lauree, anche Magistrali, rischiano una progressiva dequalificazione culturale

In attesa che il legislatore definisca il quadro normativo del Dottorato per quanto riguarda sia la collocazione accademica di alta formazione, sia la spendibilità del titolo, si impongono alcune riflessioni.

· I dottorandi, componente fondamentale del personale di ricerca dell'Ateneo.

Nel nostro Ateneo, come del resto in tutte le migliori università del mondo, i dottorandi di ricerca costituiscono una parte essenziale del personale di ricerca. Pertanto essi dovrebbero essere numerosi ed accuratamente selezionati tra un elevato numero di candidati con una forte componente straniera. Oggi qualità e numero dei giovani aspiranti sono nettamente inferiori a quelli di dieci/venti anni fa.

· Insoddisfacenti prospettive occupazionali dei dottori di ricerca.

Quando l'espansione del sistema universitario consentiva ai dottori di ricerca di trovare occupazione all'interno delle università italiane, il dottorato rappresentava un traguardo ambizioso ed appetibile per i giovani più dotati. Ora molti laureati eccellenti, vistasi chiusa la carriera scientifica e accademica, rinunciano al dottorato (si pensi ai tanti laureati umanistici che hanno preferito la Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento), e non certo per povertà del percorso formativo, la cui validità è costantemente dimostrata dal fatto che diversi dottori di ricerca trovano occupazione all'estero. Tutto ciò comporta un impoverimento culturale del Paese e un inefficiente uso "sociale" delle risorse pubbliche.

· Il dottorato in una Università più vicina alla società.

A differenza di quanto accade nelle più qualificate università straniere, il dottorato italiano non si (pre)occupa delle esigenze dell'ambiente produttivo circostante (imprese, amministrazioni, fondazioni, enti culturali), indebolendo di fatto la possibilità di impiego diversa dalla carriera accademica.

Non è sufficiente trovare finanziamenti, ma occorre collegare il dottorato con il mondo esterno (produttivo, amministrativo, culturale) come parte di una strategia più ampia di maggiore integrazione tra Università e società, anche su temi specifici di ricerca.

A tale scopo si dovrebbe destinare una frazione consistente (20/25%) del finanziamento per borse di dottorato a programmi concordati con enti ed imprese esterne per il relativo cofinanziamento (al 50%). In questo modo si otterrebbe il duplice scopo di attirare nuove risorse per tutti (in spirito di solidarietà accademica) e di creare possibilità concrete per l'inserimento dei dottori di ricerca nel mondo del lavoro.

Si allegano 2 documenti relativi alle possibilità occupazionali dei Dottori di Ricerca negli ultimi anni:

1. Dati CONVUI dicembre 2008 (Coordinamento Nuclei di Valutazione delle Università Italiane);

2. Dati Nucleo di Valutazione dell'Università di Bologna (elaborati sui dati Alma Laurea)

programma
Amministrazione
  Didattica e Formazione
     Dottorato di Ricerca
Edilizia
  Facoltà Medica
      Internazionalizzazione

Multicampus
   Programmazione ruoli
      Questione studentesca
Ricerca e Trasferimento tecnologico
   Risorse
      Statuto

quale rettore
   
rassegna

Candidatura
Dibattito
Medicina
Statuto
Linguaggi delle Scienze e Antichità Classica
Direzione amministrativa

parole chiave
. Cultura
. Meritocrazia
. Persone
. Priorità
. Ricercatori
umanisti
. Due lingue, una cultura »
. Linguaggi delle scienze e
  antichità classica
»
. Scientia rerum »
. Articoli »
permanenza
bottom